La BCE tiene per ora le mani libere sul Quantitative Easing. Una decisione sul futuro del piano di stimoli monetari, ha detto ieri il Presidente Draghi, sarà presa in autunno.
Scarica il documento
Secondo i dati diffusi ieri dalla Banca d’Italia il tasso di crescita degli NPL è stato pari al 6,6% annuo (7% in marzo). In valori le sofferenze nette hanno toccato i 77,23 miliardi, contro gli 83,9 dell’aprile 2016.
Scarica il documento

Secondo i dati diffusi ieri dalla Banca d’Italia, a marzo sono cresciuti del 2,4 % prestiti alle famiglie e dello 0,3 per cento quelli alle società non finanziarie. Il tasso di crescita delle sofferenze è stato pari al 7,1 per cento su base annua, inferiore dello 0,4% rispetto al dato di febbraio (+7,5%).
Scarica il documento

Dal prossimo 1° gennaio entrerà in vigore l’Ifrs 9, il principio contabile che sostituirà lo Ias 39 e imporrà un nuovo modo di stimare la perdita attesa sui crediti. Si prevede un impatto patrimoniale sul sistema bancario italiano di almeno 5-6 miliardi di euro.
Scarica il documento

“Le normative dell'unione bancaria hanno la caratteristica di essere sperimentali, non sono tavole di Mosè scolpite nella pietra. Abbiamo avuto due anni di esperienza, anche traumatica, e quindi una verifica era indispensabile”, è quanto dichiara il Presidente dell’Abi, Antonio Patuelli, spiegando la proposta di revisione della direttiva Brrd presentata da Abi e Federcasse.
Scarica il documento
Diffuso ieri il bollettino mensile dell’Abi aggiornato a marzo che evidenzia una crescita dell’erogazione dei mutui alla clientela del 2,3%, rispetto al febbraio 2016, e sofferenze bancarie nette pari a 77 miliardi, il valore più basso da maggio 2014.
Scarica il documento

Pagina 1 di 42